Il 20 ottobre in Corte Costituzionale è fissata l’udienza contro i tagli delle pensioni dal 2019


Print Friendly, PDF & Email

La Corte Costituzionale ha fissato per il 20 ottobre l’udienza pubblica in cui verrà discussa l’eccezione di incostituzionalità dei tagli alle pensioni emanati con la Legge di Stabilità del 2019.

Relatore sarà il Giudice Dott. Petitti, anzichè la Prof.ssa Sciarra che si era occupata del blocco della perequazione introdotto dalla Legge Fornero per gli anni 2012/2013.

La Corte Costituzionale ora si occuperà di due diversi aspetti:

Taglio della perequazione per gli anni 2019/21

Per tre anni la perequazione sarà fortemente ridotta.
Gli interessati sono tutti coloro che percepiscono una pensione netta mensile complessiva superiore ad € 1.254,36 (pari ad € 1.522,27 lordi).
Per aderire all’ azione collettiva promossa dal nostro Studio si possono seguire le nostre istruzioni, consultabili cliccando qui.

Contributo di solidarietà sulle pensioni elevate per il 2019/23

Per 5 anni coloro che si erano guadagnati con i loro contributi una pensione elevata verranno falcidiati in misura assai consistente, dal 15% fino al 40%.
Gli interessati sono tutti coloro che percepiscono una pensione netta mensile complessiva superiore ad € 4.973,08 (pari ad € 7.692,31 lordi).
Per aderire all’ azione collettiva promossa dal nostro Studio si possono seguire le nostre istruzioni, consultabili cliccando qui.

La Corte Costituzionale esaminerà le seguenti Ordinanze:

  1. Ordinanza della Corte dei Conti del Friuli Venezia Giulia del 17 ottobre 2019
  2. Ordinanza Tribunale di Milano n. 46 del 2020
  3. Ordinanza Corte dei Conti Lazio n. 75 del 2020
  4. Ordinanza Corte dei Conti Sardegna n. 76 del 2020

Altre Ordinanze potrebbero aggiungersi all’ultimo, purchè pervengano in tempo utile per l’udienza.

Per esaminare in modo approfondito, sotto il profilo giuridico, la prima di queste Ordinanze (quella della Corte dei Conti del Friuli Venezia Giulia) con tutta la documentazione invocata ed i lavori parlamentari, si può andare alla nostra apposita pagina cliccando qui.