Competenza per territorio nelle cause contro l’INPS


La competenza per territorio per le controversie contro l’ INPS non è facoltativa ma obbligatoria ed inderogabile ( Cass. 28/04/2014 n. 9373), ed è rilevabile d’ ufficio.

La norma applicabile è l’ art. 444 del codice di procedura civile, che così recita:

Le controversie in materia di previdenza e di assistenza obbligatorie indicate nell’articolo 442 sono di competenza del tribunale, in funzione di giudice del lavoro, nella cui circoscrizione ha la residenza l’attore . Se l’attore è residente all’estero la competenza è del tribunale, in funzione di giudice del lavoro, nella cui circoscrizione l’attore aveva l’ultima residenza prima del trasferimento all’estero ovvero, quando la prestazione è chiesta dagli eredi, nella cui circoscrizione il defunto aveva la sua ultima residenza […]”

Quindi chiunque voglia promuovere un’ azione verso l’ INPS deve farlo presso il Tribunale competente per il suo luogo di residenza.

Per cercare il Tribunale competente si deve consultare l’ apposita pagina sul sito del Ministero della Giustizia.

Questo principio vale anche nei casi in cui, come avviene ad esempio per le grandi Banche, le posizioni contributive di tutti i dipendenti siano accentrate presso una sola sede INPS.
Esempi di queste situazioni sono:
– Milano Missori, per Cariplo, Comit, Credito Italiano, ecc.
– Torino Centro, per San Paolo e CRT
– Napoli, per il Banco Napoli
– Palermo, per l’ ex Banco di Sicilia e la Sicilcassa
– Siena per il MPS

ed in generale le sedi di grandi banche e comunque grandi datori di lavoro, che hanno sedi e dipendenti per tutta l’ Italia

Il principio è stato più volte ribadito dalla Cassazione:

– Cass. 25/05/2015 n. 10702

– Cass. 15/10/2010 n. 21364 per una fattispecie relativa al Banco di Napoli, che ha stabilito che
che nel caso in cui la controversia sia instaurata dall’assicurato nei confronti del datore per l’accertamento dell’obbligo contributivo a costui facente capo, quando anche egli sia onerato della gestione diretta del rapporto previdenziale per conto dell’Istituto di previdenza in forza di speciale rapporto convenzionale, il giudice competente deve essere individuato in quello del luogo di residenza dell’attore, ai sensi dell’art. 444 c.p.c., comma 1″.