La Direttiva UE 2016/2341 sui Fondi Pensione è stata recepita in Italia: più trasparenza e più diritti per gli iscritti


Finalmente l’Italia ha recepito la Direttiva Europea 2016-2341 del 14 dicembre 2016 sui Fondi Pensione.
Questa Direttiva prevede a carico dei Fondi Pensione più controlli e più obblighi di trasparenza, ed attribuisce a favore degli iscritti più diritti di informazione.

La Direttiva è stata recepita con Il Decreto Legislativo 13 dicembre 2018 n. 147, che quindi ha modificato profondamente il Decreto  Legislativo 252/05 (c.d. Decreto Maroni)

Si tratta naturalmente di un testo molto articolato e complesso, che ha esteso i diritti all’informazione ed al controllo da parte degli iscritti al Fondo Pensione (sia pensionati che iscritti ancora in servizio).
Il nuovo Decreto Leg.vo 147/2018 è entrato in vigore il 1° febbraio 2019.

L’ approccio migliore per leggere il Decreto Leg.vo 147/2018 è leggere il testo consolidato ed aggiornato al 2019 del fondamentale Decr. Leg.vo 252/05 (c.d. Decreto Maroni), che costituisce in pratica il “codice della previdedenza complementare”.
Pubblicheremo man mano gli aggiornamenti e gli sviluppi di questa normativa, anche alla luce dei provvedimenti che dovrà adottare la Covip, che nel frattempo ha pubblicato uno schema di Direttiva (clicca qui), che è oggi in fase di procedura di consultazione.

Segnaliamo fin d’ora per un commento sulla Direttiva Europea: Direttiva 2016/2341/UE: analisi e spunti di riflessione per il recepimento nella normativa italiana